giovedì 14 luglio 2011

...Incursori...


Il Comando Subacquei ed Incursori (conosciuto anche con l'acronimo di COMSUBIN), il cui nome ufficiale è Raggruppamento Subacquei ed Incursori "Teseo Tesei", è il Raggruppamento della Marina Militare incaricato anche di svolgere le operazioni di guerra non convenzionale in ambiente acquatico.
La sede del raggruppamento è situata al Varignano, il promontorio che costituisce l'estremità ovest del porto di La Spezia e subito ad est di Porto Venere.
Organizzazione
COMSUBIN è al di fuori della struttura gerarchica di CINCNAV (il Comando in Capo delle Squadra Navale) e dipende direttamente dal Capo di Stato Maggiore della Marina.
Il Comsubin comprende due reparti operativi combattenti: il GOI ed il GOS.
il GOI, Gruppo Operativo Incursori, è l'unità di attacco. Le attività attuali comprendono tutte le tecniche di attacco non convenzionale ad unità navali in mare, in porto ed alla fonda, l'abbordaggio di navi, la posa di mine, le infiltrazioni di personale per missioni HUMINT o di supporto al tiro di artiglierie navali e le missioni di attacco diretto ad obiettivi di interesse della Marina Militare. Fino alla creazione di GIS eNOCS, il Comsubin era l'unica unità italiana addestrata alla liberazione di ostaggi.
il GOS, Gruppo Operativo Subacqueo, è l'unità di palombari e sommozzatori specializzata nella bonifica dalle mine, nella bonifica dai vari ordigni trovati in mare (ad esempio bombe d'aereo inesplose, munizioni, navi cariche di esplosivo, eccetera), e nel soccorso dei sommergibili e sottomarini. È compito del GOS anche la difesa subacquea delle unità della MMI in porto, sia tramite interventi anti-sabotaggio nei confronti di eventuali incursori ostili, sia tramite controlli delle carene delle navi per accertarsi dell'assenza di ordigni. È il punto di riferimento italiano per la dottrina e le attrezzature delle immersioni. L'unità è nata nel 1954 dalla riorganizzazione di strutture precedenti. La prima scuola palombari italiana nacque a Genova nel 1849. Il GOS è stato utilizzato anche per attività di protezione civile, quali il recupero di un automezzo inabissato in un lago.
Oltre a questi reparti, sono inseriti nel Comando Subacquei ed Incursori anche:
-         il Gruppo Navale Speciale
-         il Centro Studi
-         il Gruppo Scuole
-         il Gruppo Logistico
Armi ed Equipaggiamenti
Ciascun operatore dispone di:
-         Pistola Glock 17
-         Pistola Beretta 92SB - FS
-         Pistola subacquea Heckler & Koch HK P-11
-         Arma lunga fucile Colt M4, HK 416, HK G36 in 5.56mm, HK 417 in 7,62mm anche associati al lanciagranate M203
-         Pistola mitragliatrice Beretta M12, in via di dismissione
-         Pistola mitragliatrice HK MP5, HK MP7, in varie versioni (anche silenziate)
Armi di squadra:
-         Mitragliatrice M60E3 7,62mm
-         Mitragliatrice MG 42/59 7.62mm
-         Mitragliatrice Browning M2 12.7mm solo su automezzi
-         Lanciagranate Automatico H&K AGS 40mm
-         Lanciarazzi controcarro Instalaza C-90 (si tratta di un sistema individuale e spalleggiabile "usa e getta" di origine spagnola che ha soppiantato il precedente lanciarazzi ricaricabile "Blindicide" di origine belga).
Sono utilizzate, inoltre, esplosivi e cariche da demolizione di vario genere.
Per le trasmissioni sono impiegati apparati di alto contenuto tecnologico: radio palmari e terminali satellitari.
Veicoli terrestri: Iveco VM 90.
Imbarcazioni speciali: Futura Commando; RHIB (Rigid Hull Inflatable Boat) di tipo Hurricane. Inoltre, data la prerogativa del reparto orientato all'attacco navale, il GOI è dotato di mezzi subacquei insidiosi moderni concepiti, sviluppati e costruiti in Italia che traggono le loro origini concettuali (sia tecniche che operative) dagli S.L.C. (siluri a lenta corsa, chiamati anche "maiali") e dai minisommergili CA/CB impiegati dagli arditi incursori della Regia Marina durante la seconda guerra mondiale. Infine, per determinate operazioni di infiltrazione via mare, gli operatori del GOI possono contare anche sull'utilizzo dei sommergibili del COMFORSUB (Comando forze subacquee).

1 commento:

  1. bellisimo blog.. complimenti vivissimi x i contenuti :*

    RispondiElimina